Pages

lunedì 23 gennaio 2012

Primo post tappa del GdL...


Fine degli anni Settanta. Òscar è un ragazzo di 15 anni che vive in un collegio di Barcellona. Durante una delle passeggiate pomeridiane con cui è solito sfuggire temporaneamente al grigiore del collegio, decide di entrare in una villa apparentemente abbandonata.
Una volta dentro, però, la casa si rivela abitata: Òscar trova intorno a sé alcune candele, un grammofono, un vecchio orologio. L’apparizione improvvisa di una figura nel buio terrorizza Òscar al punto che fugge portando con sé l’orologio.
Qualche giorno più tardi, il desiderio di restituire l’oggetto al suo legittimo proprietario lo spinge a tornare nella villa: è così che Òscar conosce Germán e Marina, sua figlia.
E proprio Marina invita Òscar ad accompagnarla, il giorno successivo, al cimitero di Sarriá. Òscar non lo sa, ma sono lì in attesa di una figura femminile che Marina ha imparato a conoscere: arriva ogni ultima domenica del mese vestita di nero e poggia una rosa rossa su una lapide la cui iscrizione non riporta un nome, bensì il disegno di una farfalla nera.
È seguendo questa donna misteriosa che Òscar e Marina si ritrovano in un edificio dismesso che ospita al suo interno una serra. Sebbene abbiano ormai perso le tracce della donna, i due ragazzi entrano nella serra, nella quale trovano oggetti macabri e misteriosi.
L’amicizia di Marina diventa per Òscar irrinunciabile e la gentilezza e l’accoglienza di Germán lo inducono a fare ritorno alla vecchia villa anche in mancanza di un invito formale ed in assenza dei proprietari. È così che, una sera, Marina e Germán trovano Òscar bagnato dalla pioggia ed addormentato in casa loro.
Nello svolgersi della storia, due figure femminili aleggiano sui protagonisti: la misteriosa donna incontrata nel cimitero, la cui presenza sembra essere stata percepita dai giovani all’interno della serra e di nuovo da Òscar nell’ultima visita in casa di Marina e la donna i cui ritratti sono così numerosi sulle pareti della villa...


Vi avevo detto che il primo post tappa del Gruppo di Lettura l'avrei scritto io?
Siamo arrivate al capitolo 7 e...
...io non vedo l'ora di finirlo... ;-)

10 commenti:

  1. Intrigante! Mi piacciono queste storie misteriose... sono curiosa!

    RispondiElimina
  2. Buona lettura allora! Il libro sembra interessante...

    RispondiElimina
  3. letto, un racconto ricco di suggestioni e colpi di scena, e poi adoro i romanzi ambientati a Barcellona e dintorni, e qui vieni trasportato nelle sue viuzze gotiche per davvero...

    RispondiElimina
  4. Il libro è davvero molto intrigante, promette bene!

    RispondiElimina
  5. Bello vero questo libro? Buona continuazione di lettura.

    RispondiElimina
  6. Ciao! C'è un premio per te sul mio blog!

    RispondiElimina
  7. ...Curiosità, curiosità, curiosità! Baci

    RispondiElimina

This site was made with ♥ by Angie Makes