Pages

mercoledì 9 novembre 2011

Figli capitalisti

Cosa fare quando si devono ancora consegnare due articoli e si è già in ritardo di una settimana? Si scrive un post che finge di parlare di economia, così ci si salva la coscienza (e si perde altro tempo, ma di questo non parliamo...).

Lo sapevate che i nostri figli sono capitalisti? (Sapevatelo!!!)


Il capitalismo nasce con l’idea dell’accumulazione. Questo è il motivo per cui, avendo tutti i paesi adottato questo sistema di produzione, sottostanno all’imperativo della crescita ed è anche il motivo per cui ci preoccupiamo se il PIL cresce dello 0% (ma io dico, se il PIL di ieri andava bene, perché oggi non va bene più e deve crescere per forza? Perché siamo capitalisti!).

Allora, una brevissima considerazione sull’etica del capitalismo. Qual è il pregio maggiore del capitalismo? Aver svelato ed assecondato la natura umana: l’essere umano è pessimo. E lo è proprio intrinsecamente. Non credete a quelli che vi dicono che nasciamo buoni, ma ci corrompiamo con la socializzazione: non è vero! Potete chiedere ad un qualunque genitore onesto: già da bambini siamo pessimi!!! Egoisti, opportunisti, accumulatori. Cioè, siamo già capitalisti!



Già, perché, secondo la teoria economica, l’individuo è razionale se è egoista: quindi, i nostri bimbi sono tutti razionali (mah...)

15 commenti:

  1. hai propio ragione! anche il mio nano è egoista accumulatore e capitalista!!!!

    baci
    veronica

    RispondiElimina
  2. non avevo mai pensato ai bambini come capitalisti..ma in effetti è così....
    Capitalisti si nasce..

    RispondiElimina
  3. Te lo immagini questo articolo riletto da Vulvia su rieduchescional ciannèl? ;)

    RispondiElimina
  4. @veronica @peggylyu
    vedete che le mamme oneste lo ammettono???

    Baci, ragazze!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie mille per il commento che mi hai lasciato ^^ fa sempre piacere sapere che il proprio blog é apprezzato.
    x

    RispondiElimina
  6. Bisognerebbe studiare come si passa al momento in cui parte dei bambini si trasformano in sottoproletariato infantile e inizia così la lotta di classe :)

    RispondiElimina
  7. @amanita: infatti... già me la vedo arroccata sul suo sgabellino ;-)))

    RispondiElimina
  8. Che post interessante!
    grazie per il passaggio dalle mie parti
    Ciao
    Mari

    RispondiElimina
  9. Mmmhh... interessante (con espressione finto-interessata da probabile orticaria immenente tipica di quella sognatori che sono gli umanisti, nel mio caso, incalliti :P).

    Carino qui! Penso ritornerò.
    Ciao! ;)

    RispondiElimina
  10. @vince symo: passa quando vuoi!!! ;-)))

    RispondiElimina
  11. Mah.... Sei una bomba!
    Bacio.
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina
  12. come dice il mio amico beppe: i figli so piezzi 'e core ma spesso anche piezz 'e merda. eh sì. però in tutti gli esseri umani (ma proprio tutti, anche...vabbè sì tutti) c'è il budda e c'è il demone. dipende da quello che scegliamo di tirare fuori, non c'è una natura prevalente. c'è una formazione che ci fa pensare sia naturale qualcosa invece di qualcos'altro. non so se sia razionale ma è ragionevole pensare che la felicità è tale solo se condivisa. secondo me il capitalismo ha mostrato le sue non poche falle, no??

    RispondiElimina

This site was made with ♥ by Angie Makes